Venerdì, 24 Settembre 2021
Economia

Tassa di soggiorno approvata: a Torino in vigore dal 2 aprile

La Sala Rossa ha approvato la proposta presentata dall'assessore Passoni che introduce anche a Torino, a partire dal 2 aprile prossimo, l'imposta di soggiorno. Varierà da un minimo di 1 ad un massimo di 5 euro al giorno

Inizialmente prevista dal primo marzo, la tassa di soggiorno a Torino entrerà in vigore dal 2 aprile 2012. L'approvazione della proposta presentata dall'assessore Passoni è arrivata ieri pomeriggio durante la seduta del Consiglio comunale.

L’imposta varierà da un minimo di 1 ad un massimo di 5 euro al giorno, riguardando gli ospiti (non iscritti all’anagrafe comunale torinese) delle diverse strutture ricettive presenti in città: alberghi, ostello, case per ferie, affittacamere, bed&breakfast, residence e alberghi residenziali.

La tassa è applicata per un massimo di 4 giorni consecutivi, esentando i minorenni (allo scopo di favorire il turismo familiare), gli autisti di pullman e accompagnatori turistici che prestano attività a gruppi organizzati, i malati in cura e coloro che li assistono, infine le scolaresche e gli studenti universitari che usufruiscono dell'Edisu.

L'aumento tariffario sarà così suddiviso:

- Alberghi: una stella 1,30; 2 stelle 1,80; 3 stelle 2,30; 4 stelle 3,20; 5 stelle 4,90; 5 stelle lusso, 5

- Alberghi residenziali: 2 stelle 1,80; 3 stelle 2,30; 4 stelle 3,20

- Case per ferie: 1,30

- Affittacamere: 1,30

- Ostelli/campeggio: 1,30

- Bed&breakfast: una stella 1,30; 2 stelle 1,80; 3 stelle 2,30; 4 stelle 3,20

- C.A.V. e Residence: 2,30


Il gettito della nuova imposta (circa 5,5 milioni di euro, secondo l’assessore Passoni) come espressamente indicato in delibera, sarà destinato a finanziare interventi nel settore turistico e culturale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di soggiorno approvata: a Torino in vigore dal 2 aprile

TorinoToday è in caricamento