rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia Centro / Piazza Palazzo di Città

Tassa sulla raccolta rifiuti: scadenze, modalità di versamento e agevolazioni a Torino per il 2022

Previste anche esenzioni

È stata approvata durante la giunta comunale di ieri, martedì 18 gennaio, la delibera che stabilisce tutti i dettagli che i torinesi devono conoscere per essere in regola con il versamento della tassa sulla raccolta dei rifiuti per l'anno 2022. 

Il primo elemento di interesse riguarda le agevolazioni. La giunta comunale ha infatti previsto riduzioni della tariffa rifiuti per nuclei familiari di 4 o più componenti e un'abitazione di dimensione inferiore a 80 metri quadrati. Previste agevolazioni anche per le attività commerciali e artigianali presenti in aree in cui vi sono cantieri di opere pubbliche e i cui lavori prevedono una durata superiori ai sei mesi. 

A causa dell'emergenza covid 19 infine è stata disposta la riduzione del 100% della tariffa rifiuti a favore delle aziende di pubblico esercizio e dei commercianti ambulanti in relazione alle occupazioni temporanee esenti da canone. Sempre sul versante covid è stato disposto di estendere al 31 marzo 2022 il termine ultimo per la presentazione delle attestazioni del possesso dei requisiti per usufruire delle agevolazioni Tari (anni 2020 e 2021) per le utenze non domestiche concesse per i periodi di chiusura delle attività. Le dichiarazioni in questo caso dovranno essere presentate attraverso il portale TorinoFacile.

Quando pagare la Tari

Per le famiglie sono previste quattro rate, tre di acconto e una a saldo (l'acconto potrà essere anche versato in un'unica rata). Le date delle scadenze sono venerdì 29 aprile, martedì 31 maggio, giovedì 30 giugno per l’acconto; venerdì 9 dicembre è il termine ultimo per pagare il saldo. Per quanto riguarda gli importi delle rate, l'acconto sarà calcolato applicando il 55% delle tariffe approvate per l'anno 2021; il saldo invece sarà calcolando applicando le tariffe stabilite per l'anno 2022 e tenendo conto dei pagamenti effettuati in sede di acconto.

Anche per le utenze non domestiche l’importo della Tari sarà riscosso in quattro rate. L'acconto sarà calcolato applicando l’85% delle tariffe approvate per l'anno 2021, il saldo sulla base di quelle 2022 considerando gli importi già pagati con le rate di acconto. Le scadenza fissate per pagamenti sono venerdì 18 marzo, venerdì 13 maggio, venerdì 15 luglio per l’acconto (è possibile versare in un'unica soluzione entro il 15 giugno) e venerdì 16 dicembre per il saldo.

Modalità di versamento

I cittadini riceveranno al proprio domicilio da Soris spa (gli utenti registrati a 'Estratto conto on line' non riceveranno il cartaceo a casa, ma una comunicazione via e-mail) due avvisi di pagamento, il primo con l’importo delle rate di acconto e il secondo con quello di saldo, con allegati i modelli F24 pagabili presso qualunque sportello bancario o postale o per via telematica.

I titolari di utenze non domestiche riceveranno via posta elettronica certificata (PEC) gli avvisi di pagamento con l’importo delle rate di acconto e con quello di saldo, con allegati i modelli F24 pagabili presso qualunque sportello bancario o postale o per via telematica. Il pagamento della TARI giornaliera (commercio ambulante) avverrà attraverso il sistema pagoPA gestito dalla società Soris spa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa sulla raccolta rifiuti: scadenze, modalità di versamento e agevolazioni a Torino per il 2022

TorinoToday è in caricamento