Martedì, 21 Settembre 2021
Economia

Tagli al trasporto pubblico: il Tar boccia la Regione Piemonte

Per la seconda volta il Tribunale amministrativo boccia la Regione per i tagli al trasporto pubblico locale. L'ordinanza del Tar ha "sospeso l'atto impugnato limitatamente a quanto previsto dal medesimo in relazione al 2012"

Il Tar del Piemonte ha bocciato i tagli al trasporto pubblico locale deliberati dalla Giunta Regionale. E' la seconda volta che questo avviene, dopo che il tribunale amministrativo si era espresso allo stesso modo sui tagli del 2011, decisione avvalorata dal respingimento del ricorso della Regione presentato al Consiglio di Stato.

Dalle motivazioni espresse dal Tribunale amministrativo regionale "emerge l'esigenza di rafforzare i tavoli di lavoro delle Istituzioni, per realizzare una razionalizzazione del Trasporto Pubblico Locale (TPL) equilibrata e in linea con le esigenze di mobilità del territorio". E' il commento dell'azienda Gtt al pronunciamento del Tar che ha evidenziato l'immediata "incidenza della diminuzione dei finanziamenti sul bilancio del gestore, sullo svolgimento del servizio e sul complessivo assetto del TPL".


La Gtt ricorda di aver ritenuto "indispensabile" impugnare la deliberazione della Giunta regionale del 28 novembre davanti al Tar proprio "a seguito dei significativi tagli alle Risorse destinate al Trasporto Pubblico Locale della Regione Piemonte previsti". L'ordinanza del Tribunale ha dunque "sospeso l'atto impugnato limitatamente a quanto previsto dal medesimo in relazione all'anno 2012" e si tratta di ordinanza motivata con una serie di argomenti che Gtt evidenzia, tra cui l' "interrelazione tra programmazione triennale e contratti di servizio" e il "principio della concertazione". (Ansa)

Il commento di Saitta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli al trasporto pubblico: il Tar boccia la Regione Piemonte

TorinoToday è in caricamento