Giovedì, 23 Settembre 2021
Economia

Assistenza: i nuovi tagli della Regione mettono a rischio i servizi

Con il taglio di 12 milioni di euro sui trasferimenti ai Comuni piemontesi sono a rischio servizi come l'assistenza domiciliare e altri servizi socio-sanitari. A lamentarlo l'assessore Tisi

“Abbiamo bisogno di certezze sulle risorse finanziarie disponibili per poter svolgere una seria e attendibile attività di programmazione. Scelte, come quella comunicata ieri dalla Regione Piemonte che ha preannunciato un taglio di 12 milioni di euro sull’entità del trasferimento ai Comuni piemontesi già concordato e deliberato per il comparto socio-sanitario, non può che mettere gli enti locali in seria difficoltà o, in qualche caso, addirittura nell’impossibilità di assicurare servizi come quelli di assistenza domiciliare e i servizi ai minori e alle famiglie”. A lanciare l’allarme è stata l’assessore alle Politiche sociali, Elide Tisi, nel corso di una riunione della IV Commissione consiliare sul tema del nuovo Piano Socio Sanitario predisposto dalla Giunta Regionale.

Un documento che l’assessore comunale alle Politiche sociali giudica generico, con necessità di approfondimenti, in particolare per quanto riguarda gli aspetti dell’integrazione socio-sanitaria. L’assessore Tisi ha poi ricordato che il Piano è al momento all’esame della Conferenza Sanitaria (organismo consultivo e di indirizzo di cui fanno parte anche i presidenti delle Circoscrizione) che raccoglierà le varie istanze e presenterà le relative osservazioni alla Regione.


“Ad ogni modo – ha aggiunto Elide Tisi – non occorre perdere di vista quello che deve essere l’obiettivo principale di un Piano Socio Sanitario, ovvero garantire assistenza sanitaria e socio-sanitaria sulla base dei bisogni delle persone, rispondendo a un sistema di diritti e tutele e non esclusivamente a logiche di riduzione della spesa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza: i nuovi tagli della Regione mettono a rischio i servizi

TorinoToday è in caricamento