Economia

Sanità, dietrofront del sovraticket: si pagherà per fasce di reddito

Nei palazzi regionali si sta pensando di rimodulare il ticket introdotto ad agosto. Non si pagherebbe più a seconda della prestazione sanitaria richiesta, ma per fasce di reddito

Secondo quanto riferito dall'assessore alla Sanità, Paolo Monferrino, la Regione starebbe pensando di rimodulare per fasce di reddito il sovraticket sulle prestazioni mediche. Attualmente questo viene pagato, fino a 30 euro, in base alla prestazione sanitaria e non al reddito.

"Su 24 milioni di ricette mediche staccate in Piemonte - ha spiegato Monferino - ben 17 sono esenti per fasce di età e di reddito. Il sovraticket così come introdotto da agosto non sta funzionando benissimo: ci permetterà di recuperare solo più della metà dei 40 milioni di euro preventivati". Oltre alla rimodulazione del sovraticket, la Regione effettuerà un più puntuale controllo sulle esenzioni, incrociando i dati dei richiedenti con le dichiarazioni dei redditi presentate.

Non sono troppo convinti del progetto i consiglieri regionali del Pd, Aldo Reschigna e Nino Boeti. "Dal prossimo anno il sovraticket peserà di più sulle tasche dei cittadini. Chiediamo - dicono - all'assessore Paolo Monferino che con urgenza venga in Commissione a spiegare come intende riscuoterlo". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, dietrofront del sovraticket: si pagherà per fasce di reddito

TorinoToday è in caricamento