Crisi lavoro in Piemonte, Cirio: "Chiederò lo stato di emergenza"

"Necessari fondi da Roma per superare la crisi"

L'incontro fra Cirio e i rappresentanti delle aziende in crisi

I dati Fiom sono allarmanti: circa 5 mila persone, in Piemonte, rischiano di perdere il posto di lavoro. Ieri, mercoledì 18 dicembre, i lavoratori di Mahle, Oil System, ex Embraco, Lear e Alpitel - tra le aziende più colpite dalla crisi in questi ultimi mesi - si sono dati appuntamento davanti al Consiglio Regionale in via Alfieri per manifestare il loro malessere.

"Chiederò lo stato di emergenza occupazionale per il Piemonte - ha detto il governatore Alberto Cirio al termine dell'incontro a Palazzo Lascaris con una rappresentanza dei lavoratori -. Siamo pronti a istituire un tavolo di monitoraggio permanente, in accordo con i sindaci, le organizzazioni sindacali e i lavoratori, per avere la forza di chiedere a Roma i fondi necessari per superare le difficoltà.

Risorse per il sostentamento delle famiglie e la riqualificazione professionale delle maestranze. Una crisi occupazionale nel suo complesso così grave, con almeno 5 mila posti di lavoro a rischio nella nostra regione, va affrontata come una vera e propria calamità naturale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'incontro in Consiglio regionale erano presenti anche il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia, e l'assessore al Lavoro Elena Chiorino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento