menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione dello sportello di via Giolitti

La presentazione dello sportello di via Giolitti

In via Giolitti il primo sportello che aiuta i disabili a trovare lavoro

Un'iniziativa di Synergie e Vol.To

Nasce a Torino, in via Giolitti 21,  il primo sportello per l’inserimento nel mondo del lavoro delle categorie protette. Con riferimento ai dati del 2015, sono in tutto 3486 le persone con disabilità censiti nella Città Metropolitana di Torino e di questi solo il 20% riesce a trovare occupazione; il 12% continua a cercare mente è in aumento la percentuale di coloro che abbandonano la ricerca e si rassegnano.

Più possibilità per le categorie protette 

Con l'apertura dello sportello, un'iniziativa nata dalla collaborazione tra Synergie, guidato da Giuseppe Garesio, e il Centro Servizi per il Volontariato (Vol.to), si cercherà di fornire assistenza e di ampliare le possibilità di inserimento per i disabili in cerca di lavoro. Sebbene le aziende che hanno tra i 15 e i 35 dipendenti siano obbligate dalla legge 68/99 ad assumere un lavoratore disabile, molto spesso, per non incorrere in nessun tipo di problema, preferiscono pagare la multa di 153,20 euro al giorno.

Una risposta concreta 

"A noi piace dare risposte concrete alle necessità delle persone in difficoltà - ha commentato Silvio Magliano presidente di Vol.To e consigliere comunale - e questa è una risposta concreta. Questo è il classico argomento su cui si sprecano fiumi di parole e di buoni propositi, ma poi è meglio pagare una multa che accollarsi una situazione vissuta come problematica, nel silenzio-assenso delle istituzioni.

Vogliamo superare questa mentalità rinunciataria, e nel contempo vogliamo che le persone in difficoltà escano da una mentalità assistenzialista”. Lo sportello sarà aperto su appuntamento due giorni a settimana (lunedì dalle 9 alle 13, venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento