Economia

Sospesi gli incentivi per i lavoratori in mobilità, crisi con numeri da record

Solo nei primi sei giorni del 2013 sono 4.634 i nuovi disoccupati presi in carico dai Centri per l'impiego di Torino e Provincia

La crisi continua a tenere banco. Solo tra Torino e provincia, nella prima settimana del 2013, si sono presentati agli sportelli dei Centri per l'impiego 4.634 'nuovi' disoccupati. Numeri in aumento rispetto al 2012, quando erano stati 3.795, e quasi il doppio se confrontati con i 2.467 del 2011.

L'aumento della disoccupazione non è l'unica preoccupazione. A questa si aggiunge la sospensione degli sgravi per i lavoratori in mobilità, provvedimento che colpisce migliaia di persone. "A rendere complicata la situazione di crisi contribuisce il mancato rifinanziamento della cosiddetta mobilità giuridica - spiega l'assessore provinciale al Lavoro, Carlo Chiama -. La Regione ha comunicato ai Centri per l'impiego che da quest'anno non è più possibile iscrivere in lista di mobilità i lavoratori licenziati in forma individuale, cioé quelli delle piccole imprese che non godono degli ammortizzatori sociali".

L'assessore Chiama dà un'altra notizia tutt'altro che positiva. Da quest'anno non sono più applicabili gli incentivi all'assunzione a quei lavoratori iscritti regolarmente in mobilità negli anni precedenti e ancora in lista. Colpa del mancato rifinanziamento. "Se il Governo non ripristinerà al più presto il finanziamento della legge 236/93 - avverte l'assessore - si verranno a creare ulteriori problematiche a disoccupati che non percepiscono alcun sostegno al reddito e le imprese che volevano assumere in un momento così difficile saranno incredibilmente penalizzate".

Il Piemonte è la prima regione in Italia ad aver comunicato le nuove disposizioni ai Centri per l'impiego. L'assessore al Lavoro Claudia Porchietto è convinta che la questione sia molto delicata che vada discussa a livello nazionale e in modo univoco.

Porchietto infine aggiunge: "Mi preme rimarcare come sia grave la scelta operata dal Governo di eliminare questa forma di sostegno all'inserimento lavorativo in un momento già di grave difficoltà nel mercato del lavoro che non mi stancherò mai di segnalare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospesi gli incentivi per i lavoratori in mobilità, crisi con numeri da record

TorinoToday è in caricamento