Ex Embraco, il socio cinese di Ventures vuole salvare la situazione

I sindacati: "Il ministero deve convocare il tavolo di crisi"

La Guandong Electric Power Design Institute Co., socio cinese della Ventures, vorrebbe intervenire per salvare la situazione dell'ex Embraco di Riva di Chieri.

L' interesse a intervenire al fine di consentire alla società di riprendere la propria attività e di sanare la posizione debitoria esistente, attraverso l'acquisizione del controllo totale della stessa, sarebbe stato manifestato lo scorso 8 giugno. La manifestazione di interesse è stata indirizzata a Invitalia che ha risposto precisando che preliminarmente dovevano essere chiariti i rapporti tra Ventures e il gruppo Whirlpool.

"Pensiamo che ogni possibilità di riavvio delle attività industriali - hanno dichiarato Fim Fiom e Uilm - vada investigata e praticata fino in fondo, perché il nostro obiettivo resta quello di ridare la dignità del lavoro alle oltre 400 famiglie di lavoratori torinesi coinvolti, che troppe volte hanno dovuto confrontarsi con piani industriali fittizi. Per questo - hanno poi concluso - , per l’ennesima volta, è urgente e necessario che il ministero dello Sviluppo economico svolga il proprio ruolo e convochi subito il tavolo di crisi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

  • Dieci le attività di ristorazione che hanno aperto a Torino e provincia: scattano multe e chiusure

Torna su
TorinoToday è in caricamento