Economia

Siccità: aperte le dighe della Valle Gesso

Per risolvere la crisi idrica, le dighe rilasceranno 5mila litri d'acqua al secondo, destinati all'irrigazione dei campi

 

Per evitare l'aggravarsi della crisi idrica, dalle dighe dell'Enel in Valle Gesso (Cuneo), dal 9 al 31 agosto verranno rilasciati 5 mila litri d'acqua al secondo destinati all'irrigazione.
 
Così dispone un'ordinanza della Provincia di Cuneo relativa ai bacini di Piastra e Chiotas. Oltre a fare defluire 5 mila litri al secondo, l'Enel dal 9 al 19 agosto dovrà rispettare l'obbligo di ridurre da 14,7 a 13,7 milioni di metri cubi la quantità d'acqua stoccata ai fini idroelettrici.
 
(ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità: aperte le dighe della Valle Gesso

TorinoToday è in caricamento