Mercoledì, 29 Settembre 2021
Economia

Emergenza sfratti a Torino, più di 3 mila famiglie a rischio

Cgil, Cisl e Uil chiedono insieme al Governo Cota il rispetto degli impegni presi in merito al completamento del Piano Casa e al Fondo sostegno affitti

Sunia, Sicet, Uniat Piemonte e le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil si sono unite nel convegno "L'emergenza in Piemonte. Intervenire per garantire un diritto". Il diritto di cui si è parlato è quello ad avere un'abitazione. Rilanciare una politica pubblica per la casa, favorire la nascita di agenzie sociali e mantenere, magari incrementandolo, il fondo sostegno agli affitti: queste le principali richieste.

I tre sindacati - Cgil, Cisl e Uil - già lo scorso anno avevano invitato la Regione a rispettare l'impegno preso in merito al completamento del Pieno Casa e al Fondo sostegno affitti, denunciando "il grave ritardo sul fronte dell'emergenza abitativa".


Il dato più preoccupante arriva dal numero di nuclei familiari che hanno ricevuto lo sfratto. Sarebbero circa 3 mila solo a Torino. Intanto è in corso un nuovo bando per le case popolari dopo quello del 2007 cui hanno preso parte circa 10 mila famiglie su un migliaio di alloggi disponibili. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza sfratti a Torino, più di 3 mila famiglie a rischio

TorinoToday è in caricamento