rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Economia

Marchionne alla festa dell'Arma: "Entro venerdì incontro Fassino"

L'amministratore delegato Fiat a Torino insieme a John Elkann: "L'impegno della Fiat in Italia è chiaro, non abbiamo cambiato idea. Stiamo cercando di continuare a fare il nostro meglio"

Bagno di folla per Sergio Marchionne alla Festa dell'Arma a Torino. Molti parenti dei carabinieri, presenti alla cerimonia, hanno chiesto all'amministratore delegato della Fiat di poter fare con lui una fotografia. Quando il manager del Lingotto stava per lasciare la caserma con il presidente della Fiat, John Elkann, sono stati i bambini di una scuola elementare frequentata da figli delle forze dell'ordine a chiedere di poter fare una foto. Marchionne ed Elkann sono scesi dall'auto e sono scattati i flash dei fotografi. Qualche bambino ha gridato ad Elkann 'Forza Juve' e il presidente del Lingotto ha risposto con un sorriso.

Scene di folklore a parte, Marchionne ha risposto a qualche domanda sul futuro della Fiat. "Dipende se accetteranno l'offerta. Noi l'abbiamo fatta". Così l'ad della Fiat, Sergio Marchionne, ha risposto ai giornalisti sui tempi dell'acquisizione dell'1,7% detenuto in Chrysler dal governo canadese per la quale il Lingotto ha offerto 125 milioni di dollari.

"L'impegno della Fiat in Italia - ha detto l'ad - è chiaro, non abbiamo cambiato idea. Stiamo cercando di fare il nostro meglio". Alla domanda se si possa interpretare come un'apertura la posizione della leader della Cgil Susanna Camusso, Marchionne ha risposto: "Se si tratta di risolvere problemi e andare avanti, gli obiettivi sono totalmente in linea. Altri tipi di apertura non mi interessano. Faccio il metalmeccanico, non chiedo di più".

L'ad della Fiat Sergio Marchionne ha poi affermato che incontrerà il neo sindaco di Torino Piero Fassino prima di partire, venerdì, per gli Stati Uniti. "Non so ancora la data, ma lo vedro", ha detto Marchionne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marchionne alla festa dell'Arma: "Entro venerdì incontro Fassino"

TorinoToday è in caricamento