Martedì, 27 Luglio 2021
Economia

Scuola, tagliati 7.600 posti in tre anni

Meno insegnanti, ma il numero di studenti cresce di 7mila unità. Il territorio più colpito è il torinese. La denuncia di Uil Scuola Piemonte al termine dell'indagine 'Per non dimenticare'

I numeri parlano da soli: 7.600 posti di lavoro in meno nelle scuole del Piemonte nell'ultimo triennio, nonostante gli studenti siano aumentati di 7 mila unità. La denuncia arriva dalla Uil Scuola Piemonte al termine dell'indagine 'Per non dimenticare', svolta in circa 700 istituti della regione.

In base ai dati raccolti
, la riduzione di posti di lavoro nelle scuole piemontesi si suddivide tra i 4.800 insegnanti in meno e i 2.800 tagli tra il personale Ata. Nel contempo, i dati della Uil parlano di un incremento del numero medio di alunni per classe, passato da 21 a 23, con punte di 32 studenti per classe raggiunte in alcuni istituti torinesi.


A livello provinciale, il territorio più colpito è il torinese, dove la contrazione complessiva di organico ha raggiunto le 3 mila unità. Sempre nel capoluogo, sono state tagliate 24 classi a tempo pieno. "A questo quadro - ha spiegato Diego Meli, segretario generale della Uil Scuola Piemonte - si aggiunge un aumento dei precari e di coloro, circa 900 lavoratori, che hanno perso il posto. Al governo - ha aggiunto - chiediamo il potenziamento del tempo pieno, classi meno numerose e più sicure, nuove immissioni in ruolo di insegnanti e incarichi che abbiano una durata di almeno tre anni". A sostegno di queste rivendicazioni la Uil Scuola Piemonte ha organizzato un sit-in sotto la Prefettura di Torino per giovedì 26 maggio. ANSA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, tagliati 7.600 posti in tre anni

TorinoToday è in caricamento