Venerdì, 14 Maggio 2021
Economia Crocetta / Corso Filippo Turati

Carrefour, minacce e tensioni: oggi i lavoratori di Torino e provincia incrociano le braccia

"Le tutele dei diritti dei lavoratori e il rispetto della legalità vengono prima del business"

Dopo le tensioni verificatesi qualche giorno fa durante l'assemblea sindacale davanti al negozio Carrefour di Via Tripoli a Torino, i sindacati Filcams CGIL Fisascat CISL e UILTuCS UIL hanno dichiararo per oggi, lunedì 12 aprile, un'ora di sciopero ad ogni inizio turno di lavoro, in tutti i punti vendita a marchio GS Carrefour della provincia.

Inoltre, dalle ore 10 alle ore 12 si terrà un presidio sindacale presso l’ipermercato Carrefour in Corso Montecucco 108.

Le motivazioni 

"Durante l'assemblea di qualche giorno fa - si legge in una nota dei sindacati - il titolare dell’azienda ha minacciato i lavoratori di metterli in cassa integrazione fino a ottobre e di non pagare lo stipendio il 15 aprile, asserendo infine che è colpa dei sindacati se le imprese chiudono". 

Un dipendente o collaboratore dell’azienda, del quale non è chiaro il ruolo, è arrivato addirittura "a minacciare di morte il funzionario della Filcams CGIL, senza che - prosegue il comunicato - il titolare presente battesse ciglio e ai lavoratori presenti all’assemblea è stato impedito l'ingresso in negozio per riprendere il lavoro. A seguito di tali minacce, ad oggi, i lavoratori che hanno partecipato all’assemblea sono stati lasciati a casa".

"Carrefour deve assumersi le sue responsabiltà e intervenire immediatamente - sollecitano i sindacati - , Carrefour deve fermare queste terziarizzazioni a beneficio di “imprenditori” senza alcuna cultura sociale, perché le tutele dei diritti dei lavoratori e il rispetto della legalità vengono prima del business".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrefour, minacce e tensioni: oggi i lavoratori di Torino e provincia incrociano le braccia

TorinoToday è in caricamento