menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro, concorsi fermi: la Regione Piemonte prepara la ripartenza

I concorsi bloccati nel 2020 hanno lasciato in sospeso un Italia 20mila posti di lavoro

In Regione si lavora per far ripartire i concorsi. In questo lungo anno colpito dalla pandemia infatti, anche quelli si sono fermati e ora c'è la necessità di fare in modo che la 'macchina' non si fermi del tutto. 

“C’è un grande lavoro da parte degli uffici per far partire tutti i concorsi, in modo da dotare la Regione del personale che manca”. Queste le parole dell’assessore regionale al personale Marco Gabusi nell’audizione in prima Commissione, presieduta da Carlo Riva Vercellotti, sul bilancio di previsione 2021/23.

I concorsi, che per il rispetto delle norme anticovid rischiano tempi prolungati per prove e colloqui, riguardano tempi determinati  - per coprire urgentemente i vuoti di organico più evidenti - e tempi indeterminati sia nelle categorie dei funzionari, sia nella dirigenza. L’assessore al personale ha parlato per le sue competenze di un bilancio sostanzialmente in continuità con il 2020, se non per una ridefinizione in corso dei costi delle funzioni nei trasferimenti alle province sui servizi di polizia provinciale e ambientali.

I concorsi bloccati tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 in Italia hanno lasciato in sospeso 20mila posti di lavoro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento