Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

Ricollocazione dei lavoratori: la Regione propone un'iniziativa

L’offerta dei servizi per l’impiego sarà allargata mettendo in rete i centri pubblici con le Agenzie per il lavoro. Con questa decisione la Regione intende favorire l’incontro tra domanda e offerta

L’offerta dei servizi per l’impiego sarà allargata mettendo in rete i centri pubblici con le Agenzie per il lavoro. Con questa decisione la Regione intende favorire l’incontro tra domanda e offerta e fare fronte al numero sempre crescente di lavoratori che devono ricollocarsi.

“La Commissione regionale per l’impiego - ha annunciato l’assessore al Lavoro, Claudia Porchietto - ha approvato le regole per gli standard essenziali dei servizi ed entro l’estate le Agenzie per il lavoro, dopo avere ricevuto la nostra delega ad accreditarsi, potranno accedere alle banche dati dei Centri per l'impiego. Con l’allargamento dei servizi, la cooperazione fra soggetti pubblici e privati e il miglioramento degli standard garantiti a tutti i cittadini si potrà far fronte all’aumento della domanda ed accrescere l’accesso alle opportunità di lavoro”.


Franco Chiaramonte, neo direttore dell’Agenzia Piemonte Lavoro, ha ricordato che “ai Centri per l’impiego nel 2011 si sono rivolte 96.000 persone, ma il numero sale a oltre 110.000 se aggiungiamo i lavoratori seguiti da anni precedenti. Con risultati incoraggianti, come nel caso del tirocinio: il 60% di chi ha concluso questo percorso ha trovato occupazione nei mesi successivi, oltre la metà nella stessa azienda dove ha svolto questa attività”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricollocazione dei lavoratori: la Regione propone un'iniziativa

TorinoToday è in caricamento