Economia

Inps: raccolta firme contro i tagli. Ancora manifestazioni a Torino

Continua la protesta dei dipendenti dell'Inps di via XX Settembre. "Vogliamo che le forze politiche siano responsabilizzate rispetto a quanto sta avvenendo"

La Cisl Fp Piemonte lancia la raccolta firme tra i 1.978 lavoratori regionali del SuperInps (Inps, Inpdap ed Enpals) e dei 586 di Inail a sostegno di una petizione nazionale che verrà inviata ai capigruppo di Camera e Senato e ai parlamentari eletti in regione.

"Vogliamo che le forze politiche - spiega Santina Pantano, segretaria regionale Fp Cisl Piemonte - siano responsabilizzate rispetto a quanto sta avvenendo. Il ddl di stabilità chiede agli enti previdenziali di risparmiare altri 300 milioni di euro, recuperandoli dai progetti speciali che sono serviti in questi anni ad aumentare la produttività del personale e a garantire l'erogazione dei servizi".


Le nuove misure del governo vanno a peggiorare una situazione già difficile per i dipendenti degli Enti centralizzati, sottoposti a pesanti tagli di organico per effetto della Spending review, e compromettere il funzionamento del sistema di previdenza e assistenza. "Le cifre circolate sugli esuberi, che ammonterebbero a oltre 3.200 lavoratori a livello nazionale - conclude Pantano - stanno alimentando molta preoccupazione tra i lavoratori del comparto. La nostra vertenza riguarda quindi non soltanto gli oltre 2.500 dipendenti piemontesi degli enti previdenziali e assistenziali, ma anche i cittadini e le famiglie della regione che vogliono continuare a contare su un sistema di welfare affidabile. Nei prossimi giorni chiederemo di essere ricevuti dal Prefetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inps: raccolta firme contro i tagli. Ancora manifestazioni a Torino

TorinoToday è in caricamento