Economia

Tari, prorogate le scadenze per le utenze non domestiche

Il provvedimento mira a garantire i tempi tecnici necessari al corretto calcolo degli importi, tenendo conto anche delle eventuali variazioni comunicate dai titolari delle attività nel corso dell’anno

I gestori delle attività produttive, commerciali ed artigianali potranno tirare un sospiro di sollievo. Le scadenze relative ai versamenti delle due rate di conguaglio della tassa raccolta rifiuti saranno posticipate di 20 giorni, rispettivamente dal 15 ottobre al 5 novembre e dal 15 novembre al 5 dicembre.

A deciderlo, nei giorni scorsi, la Giunta comunale che, su proposta dell'assessore al Bilancio ed ai Tributi Gianguido Passoni ha approvato la delibera relativa alla proroga dei termini di pagamento per le utenze non domestiche.

Una boccata d'ossigeno per i gestori, anche se il provvedimento ha piuttosto lo scopo di garantire i tempi tecnici necessari al corretto calcolo degli importi, tenendo conto anche delle eventuali variazioni comunicate dai titolari delle attività nel corso dell’anno e riducendo al minimo l'emissione di avvisi di pagamento errati.

Per ciò che riguarda, invece, il pagamento della tassa rifiuti da parte delle famiglie, la data fissata per il saldo rimane quella del 10 dicembre prossimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari, prorogate le scadenze per le utenze non domestiche

TorinoToday è in caricamento