menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’alloggio si acquista con il leasing: accordo UniCredit e Collegio Costruttori

Il leasing abitativo va incontro alle esigenze dei giovani e di coloro che hanno un reddito annuo inferiore ai 55 mila euro

A Torino e in Piemonte il leasing, strumento tradizionalmente dedicato a imprese e  partite iva, diventa accessibile anche ai privati per realizzare il sogno dell’acquisto della prima casa. E’ la nuova possibilità prevista dalla legge di stabilità 2016 e che UniCredit, per prima in Italia, offre al mercato attraverso un nuovo prodotto. Questa possibilità è data grazie anche al contributo del Collegio Costruttori di Torino.

Da oggi, quindi, presso le filiali di UniCredit attive sul territorio, è possibile acquisire la prima casa attraverso il cosiddetto leasing immobiliare abitativo. “Il leasing abitativo è uno strumento innovativoha dichiarato Dario Prunotto, Regional Manager Nord Ovest di UniCreditche va incontro soprattutto alle esigenze dei giovani e, più in generale, di coloro che hanno un reddito annuo inferiore ai 55 mila euro. Si tratta di un nuovo strumento per l’acquisto della prima casa, che si aggiunge a quello del mutuo ipotecario tradizionale”.  

Grande vantaggio è rappresentato dalla detraibilità fiscale del leasing immobiliare. Per gli over 35 con redditi sotto i 55 mila euro i canoni sono detraibili ai fini Irpef nella misura del 19% fino a 4mila euro l’anno e il riscatto finale fino a 10mila euro. Ancora maggiore il vantaggio per gli under 35 con redditi sotto i 55 mila euro gli importi raggiungono gli 8 mila euro per i canoni e 20 mila euro per il costo di acquisto a fronte dell’esercizio. L’importo minimo erogabile ammonta a 50 mila euro e potrà avere piani di rimborso che variano dai 10 ai 30 anni. L’anticipo minimo richiesto al cliente (maxi-rata iniziale) equivarrà al 20% del valore d’acquisto dell’immobile. 

“Il vantaggio principale che riscontriamocommenta il Presidente del Collegio Costruttori di Torino e Vice Presidente dell’Ance nazionale Alessandro Cherio - sta nel rendere particolarmente concorrenziale l’acquisto di nuove abitazioni, grazie al piano di agevolazioni fiscali che il leasing comporta. Il recupero da parte delle famiglie fino a 8mila euro all’anno e fino a 20mila alla chiusura del contratto rende oggi più appetibile l’acquisto della casa con il finanziamento in leasing”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento