rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

Benzina e carburanti, il prezzo sale ancora: rincari oltre i 2 euro al litro

Le famiglie spenderanno 440 euro in più all'anno

Non si arresta la corsa dei prezzi della benzina e di tutti i carburanti. Negli ultimi sette giorni, secondo i dati forniti del ministero dello Sviluppo economico, il prezzo medio settimanale della benzina è salito a 1,749 euro al litro, con un aumento di 3,41 centesimi rispetto alla settimana precedente. Un incremento che riguarda anche il gasolio che arriva a quota 1,613 euro al litro (+ 5,18 centesimi), e il Gpl a 0,83 euro, (+4,53 centesimi). 

Il prezzo della benzina aumenta a livello internazionale quando aumenta il costo del petrolio. Ma quando sale il costo del petrolio, il costo della benzina aumenta lentamente, e quando scende il prezzo del petrolio, il prezzo della benzina scende lentamente. A incidere tanto in Italia sul costo finale sono in realtà le accise e l'Iva. Riducendo tasse e accise il costo a litro sarebbe più basso, simile ad altri Paesi europei.

Oltre 400 euro di spesa annua in più per le famiglie

"I dati diffusi dal Mise confermano in pieno l'allarme lanciato dal Codacons -  denuncia l'associazione dei consumatori - sui nuovi rincari dei carburanti. Alla pompa la verde raggiunge oggi la media di 1,749 euro al litro, ma in numerosi distributori la benzina, in modalità servito, ha già superato la soglia psicologica dei 2 euro al litro". Significativi i rincari registrati su tutta la rete durante il Ponte di Ognissanti: nello stesso periodo, l'anno scorso, un pieno costava circa 20 euro in meno. Aumenti che purtroppo peseranno, non solo sui costi di rifornimento ma anche sull'inflazione e sui prezzi di tanti altri prodotti, anche quelli del supermercato, con danni per le tasche delle famiglie. 

Basti pensare che in Italia l’85% della merce trasportata viaggia su gomma e i costi di trasporto incidono sui prezzi finali praticati ai consumatori. "Rispetto ad inizio anno la benzina costa oggi il 21,4% in più - continua Carlo Rienzi, presidente di Codacons - Su base annua, invece, la verde ha subito un rincaro del +26,4%, e il diesel addirittura del +28,6%. Ciò significa che oggi una famiglia spende in media 440 euro all'anno in più per i rifornimenti di un'auto a benzina e 430 euro annui in più per una auto a gasolio".

Benzina, diesel e Gpl: i prezzi aggiornati

Intanto le medie dei prezzi dell'Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico vedono la benzina self service a 1,750 euro/litro (+1 millesimo, compagnie 1,756 pompe bianche 1,734), il diesel a 1,615 euro/litro (+1, compagnie 1,620, pompe bianche 1,603). il Gpl servito a 0,823 euro/litro (+2, compagnie 0,832, pompe bianche 0,810) e il metano servito a 1,648 euro/kg (+3, compagnie 1,704, pompe bianche 1,600). Sulle autostrade - continua la Staffetta - la benzina in modalità servito si attesta abbondantemente oltre quota 2 euro, a 2,048 euro, mentre a questo tetto si avvicina il gasolio (servito 1,954). Ieri, 2 novembre, le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo avevano chiuso con la benzina a 534 euro per mille litri (+4 euro) e il diesel a 531 euro per mille litri (+6).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzina e carburanti, il prezzo sale ancora: rincari oltre i 2 euro al litro

TorinoToday è in caricamento