Presidio dei lavoratori di Italiaonline, arriva anche una delegazione dei dipendenti Embraco

In corso Mortara

Continua il presidio dei lavoratori di Italiaonline davanti alla sede torinese di corso Mortara. Da questa mattina, giovedì 8 marzo, un centinaio di dipendenti si è dato appuntamento per far sentire la sua voce ai vertici dell'ex Seat Pagine Gialle che nei giorni scorsi hanno annunciato le loro intenzioni. Un piano che conferma i timori del consiglio comunale torinese e che rischia di vedere sul territorio un caso simile a quello dell'Embraco.

L'azienda chiude la sede a Torino e ha deciso di licenziare 248 persone e di trasferirne 241 a Assago: su territorio nazionale sono oltre 400 i licenziamenti. A portare il loro supporto in mattinata, i lavoratori di Italiaonline, anche una delegazione dei lavoratori dell'Embraco. Il 15 marzo è in programma il Cda dell'azienda a Milano e i lavoratori si stanno organizzando con i pullman per far sentire la loro voce anche in quell'occasione. Il giorno successivo ci sarà l'incontro dei vertici di Italiaonline col Mise dove si inizierà a trattare. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento