Domenica, 16 Maggio 2021
Economia Crocetta / Via Magenta

Fiat, presidio dei lavoratori in via Magenta. Si discute della cig

Alcune decine di lavoratori di Mirafiori e di aziende dell'indotto auto partecipano al presidio organizzato dalla Fiom davanti all'assessorato regionale al Lavoro in via Magenta

Sindacati e azienda sono al lavoro da questa mattina negli uffici dell'assessorato regionale al Lavoro. L'intento è trovare un accordo per modificare la causale dell'accordo Fim, Uilm, Fismic, Ugl e associazione quadri per la cassa integrazione dei dipendenti dello stabilimento di Mirafiori.

Fuori, in via Magenta, si sono radunati decine di lavoratori sia della Fiat, sia di altre aziende dell'indotto auto come Lear, Romi-Sandretto e Johnson. Il presidio è stato organizzato dalla Fiom.

La causale, di cui si sta discutendo la modifica, prevede un cambio da motivi di "ristrutturazione" a "riorganizzazione". "Non è un fatto soltanto tecnico - spiega Federico Bellono, segretario generale della Fiom torinese - visto che la cassa per ristrutturazione era finalizzata alla produzione delle due Jeep che sono state spostate a Melfi. La cassa per riorganizzazione, che scadrà a settembre, potrebbe anche non preludere a nuovi investimenti. Chiediamo all'azienda di fare chiarezza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat, presidio dei lavoratori in via Magenta. Si discute della cig

TorinoToday è in caricamento