menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elcograf, 150 lavoratori rischiano il posto: due giorni di sciopero e presidio

Dipendenti in cassa integrazione da un anno

I 150 dipendenti della Elcograf (tipografia ex Canale, fondata nel 1905) di Borgaro Torinese, in occasione degli incontri con gli enti locali, incrociano le braccia. I presidi sono previsti oggi, lunedì 17 febbraio presso la sede del Comune e domani, all'Assessorato al Lavoro di via Magenta. I lavoratori sono in cassa integrazione a zero ore da un anno, senza prospettive di rilancio e nel 2021 la cassa integrazione scadrà.

Quando Elcograf, un vero colosso nel settore cartaceo-editoriale - nato dalla fusione di Mondadori Printing e il Gruppo Pozzoni di Verona - acquistò la Canale, c'erano tutte le premesse per un piano di rilancio per l'azienda di Borgaro, invece sono state iniziate operazioni di ristrutturazione che però, di fatto, hanno visto solo lo svuotamento dello stabilimento dai macchinari e l'affitto degli spazi ad altre aziende. Elcograf in Italia ha circa 900 dipendenti in sei stabilimenti. 

L'Elcograf di via Liguria svolge ancora delle commesse in maniera saltuaria e occupa poche decine di lavoratori. Da qui la richiesta di incontri delle Rsu e dei sindacati - Cgil Slc, Fistel-Cisl e UilCom - con gli enti locali.  Oggi ci sarà l'incontro con il primo cittadino di Borgaro Claudio Gambino mentre domani, l'incontro con le istituzioni è previsto nel primo pomeriggio. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento