Lunedì, 20 Settembre 2021
Economia Caselle Torinese

Tutti presenti all'Alenia. Fornero, dipendenti e manifestanti

Stabilimento dell'Alenia blindato per l'assemblea con il ministro Elsa Fornero sulla riforma del mercato del lavoro. Davanti all'ingresso di Caselle Sud dove è previsto il presidio di Fim, Fismic, Ugl e Quadri, ci sono le forze dell'ordine

Ci sono tutti a Caselle questa mattina. Ci sono le forze dell'ordine, ci sono i giornalisti e gli operatori tv, ci sono i lavoratori dell'Alenia arrivati anche da Torino per l'assemblea sulla riforma del mercato del lavoro, ma soprattutto c'è il ministro Fornero e ci sono molti manifestanti.

I lavoratori hanno appeso ai cancelli due cartelli: "Fornero la riforma non va spiegata, va cambiata", "Ci faccia la cortesia, prenda ripetizioni sul lavoro". Un operaio ha il cappio al collo. Circa trenta operai dell'Agile (ex Eutelia) manifestano, con al volto una maschera bianca, davanti all'ingresso di Caselle Sud dello stabilimento dell'Alenia. "Siamo qui per ricordare al ministro - spiegano i lavoratori - che la cassa integrazione è scaduta a marzo e aspettiamo il rinnovo. Siamo rimasti senza alcun sostegno al reddito, chiediamo di lavorare".


"Quella del ministro Fornero è una scelta di divisione, non è un gesto di coraggio. Non siamo sul fronte del Carso, un ministro deve dialogare con tutti". Lo ha affermato il segretario generale della Fim Cisl di Torino, Claudio Chiarle, davanti ai cancelli dell'Alenia. "Il ministro dovrebbe essere a Roma per discutere degli esodati", ha aggiunto. La Fim ha deciso di non partecipare all'assemblea in fabbrica perché sostiene che l'invito a Fornero è stato fatto dalla Fiom e ha organizzato un presidio di lavoratori di aziende in crisi davanti a uno degli ingressi della fabbrica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti presenti all'Alenia. Fornero, dipendenti e manifestanti

TorinoToday è in caricamento