Venerdì, 22 Ottobre 2021
Economia

Lavazza premia i suoi dipendenti nell'anno del covid: 3500 euro di bonus a tutti i lavoratori

Nonostante la pandemia e la crisi

Essere premiati per aver svolto un buon lavoro: un'utopia di questi tempi. Eppure, le aziende che lo fanno esistono ancora. Anche in tempi di pandemia, anche in tempi di crisi. Il Gruppo Lavazza ha infatti erogato, per il 2020 da poco concluso, un premio di 3500 euro agli oltre 600 collaboratori di Torino e Gattinara (Vercelli) e di 2.500 euro per i collaboratori dell'Impianto di Pozzilli (Isernia) e del Centro Direzionale di Torino. Si tratta del premio per obiettivi più alto della storia della Lavazza. 

"Questo premio - sottolinea Enrico Contini, Chief Human Resources Officer di Lavazza - riconosce gli obiettivi raggiunti e lo straordinario lavoro delle nostre persone che hanno garantito con continuità, anche in un anno segnato dall'emergenza sanitaria, la produzione, la qualità e la disponibilità dei nostri prodotti". Secondo Top Employers, l'ente che valuta e certifica le eccellenze nell'ambito delle risorse umane infatti, nonostante il periodo difficile, Lavazza si conferma tra le migliori aziende in Italia. 

Premi che vanno ad aggiungersi ai bonus riconosciuti nei mesi di marzo e aprile 2020, 500 euro, per il lavoro svolto in presenza durante il periodo più critico del covid-19. I collaboratori potranno scegliere se ricevere il premio in denaro oppure fruire dell'intero valore netto del premio attraverso un'ampia offerta di servizi Welfare per loro e le loro famiglie con un ulteriore bonus del 10% da parte dell'azienda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavazza premia i suoi dipendenti nell'anno del covid: 3500 euro di bonus a tutti i lavoratori

TorinoToday è in caricamento