Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia

Pininfarina Engineering non sospende i licenziamenti: resta lo stallo

Cassa integrazione rifinanziata per il 2021 e 2022

La Pininfarina Engineering ha deciso di non sospendere i licenziamenti. L'azienda lo ha ribadito nell'incontro che era in programma ieri, mercoledì 2 dicembre, in Regione. Intanto gli incentivi all'esodo sono stati portati dall'azienda da 6mila a 16mila euro - con "un accordo tombale" tra lavoratori e azienda, che non permetterebbe più di impugnare i licenziamenti-  e la cassa integrazione è stata rifinanziate per il 2021 e il 2022 . Parlando di reintegri, quelli previsti sono 60, di cui 20 verranno riassunti presso la Pininfarina di Cambiano.

Intanto - secondo i dati forniti dall'azienda - sarebbero scesi da 135 a 127 i lavoratori che, dopo la messa in liquidazione del ramo d'azienda Pininfarina Engineering, rischiano di perdere il posto. Questo per via di alcune dimissioni o di dirigenti che possono andare in pensione. 

Ma i sindacati ribadiscono la loro contrarietà: "Ho chiesto di riconvocare il tavolo - ha detto Ugo Bolognesi, responsabile Pininfarina per la Fiom Cgil - perché la proposta è assolutamente insufficiente, ci sono pure elementi non legali in questa vicenda anche perché l'attività non è realmente cessata. È necessario fermare il conto alla rovescia della procedura di licenziamento anche per valutare la possibilità di utilizzare la cassa Covid". Ieri, un gruppo di lavoratori ha manifestato in piazza Castello, sotto la sede della Regione Piemonte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pininfarina Engineering non sospende i licenziamenti: resta lo stallo

TorinoToday è in caricamento