Comune di Torino, l’ente cerca il consulente di fiducia

Diffuso l'avviso pubblico, le domande vanno inviate entro il 15 settembre

Il consulente di fiducia del Comune di Torino sarà chiamato a tutelare la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori dell’ente. La figura ricercata è una persona che abbia competenza nella trattazione dei casi di molestie sessuali, di molestie morali e psicologiche (mobbing) e di discriminazione sul luogo di lavoro.

Il consulente agirà su richiesta del dipendente, assumerà la trattazione del caso e lo informerà sulle modalità più idonee per affrontarlo, inoltre è chiamato a suggerire all’amministrazione azioni opportune volte a promuovere un clima idoneo ad assicurare l'applicazione e il rispetto dei principi del Codice di Comportamento.

Il consulente partecipa alle iniziative di informazione/formazione promosse dall'ente sulle tematiche inerenti il suo ambito di intervento e partecipa alle riunioni del Comitato Unico di Garanzia in qualità di esperto. Infine, relaziona ogni anno, entro il 31 gennaio, sulla propria attività alla sindaca e al Comitato Unico di Garanzia.

Tra i requisiti di ammissione richiesti vi sono il diploma di laurea conseguito in ambito giuslavoristico o socio – psicologico, comprovata competenza in materia di legislazione antidiscriminatoria sui luoghi di lavoro, molestie, mobbing e sulla normativa di parità e pari opportunità e comprovata competenza ed esperienza in materia di tecniche di ascolto e/o mediazione dei conflitti.

L’impegno richiesto al consulente di fiducia per i colloqui con il personale è di 66 ore annue che comportano la sua presenza almeno 2 volte al mese per 11 mesi all’anno. Su richiesta del Comitato Unico di Garanzia, la Giunta Comunale, con apposita deliberazione, potrà incrementare il numero di ore annue dell’impegno richiesto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consulente di fiducia disporrà di una segreteria e avrà accesso ai documenti amministrativi inerenti il caso da trattare. L’indennità di funzione da corrispondere annualmente al consulente di fiducia è di euro 4.910 al netto dell’IVA e al lordo delle ritenute di legge.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Mascherine obbligatorie questo fine settimana anche all'aperto, ma solo nei centri abitati

Torna su
TorinoToday è in caricamento