Mercoledì, 29 Settembre 2021
Economia

La nuova 500L prodotta in Serbia, "occasione mancata per Torino"

E' stata presentata la nuova autovettura della Fiat che verrà prodotta in Serbia. Secondo il Pd torinese la cosa migliore sarebbe stata quella di rimanere in Italia, a Mirafiori, e non spostarsi all'estero

La nuova auto della Fiat, la 500L, è stata presentata ai giornalisti di tutto il mondo. La presentazione è avvenuta a Torino, ma il capoluogo piemontese non sarà la sede di produzione della nuova vettura e questo, secondo gli esponenti del Pd cittadino, rappresenta "un'occasione mancata per la città", perché "avrebbe dovuto essere prodotta a Torino, a Mirafiori, come previsto in un primo momento anziché in Serbia".

"La realizzazione di questo modello a Mirafiori, con una previsione produttiva di 186.000 auto l'anno, e il restyling dell'Alfa Mito 5 porte - sostiene il Pd - sarebbero stati propedeutici alla creazione di un valido raccordo produttivo tra la generazione attuale di auto in fabbricazione e i nuovi modelli (i Suv e la piccola Maserati) previsti a partire dal 2013, quindi alla garanzia di più occupazione ai 5.000 lavoratori di Mirafiori in questo difficile periodo".


"Nei prossimi mesi ci sarà un vuoto produttivo molto pesante a Mirafiori - sostiene il Pd - e la 500L lo avrebbe ridotto". Infine il Pd torinese sollecita la Fiat perché "acceleri la ricerca, la progettazione e la realizzazione di auto a basso impatto ambientale", e il Governo perché attivi interventi mirati, "al fine di mantenere a Torino il centro propulsore dell'industria dell'auto, anche quella del futuro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova 500L prodotta in Serbia, "occasione mancata per Torino"

TorinoToday è in caricamento