Nuova Fiat 500 elettrica: da Mirafiori allo spot ecosostenibile con Leonardo Di Caprio

Gli stabilimenti torinesi, grazie alla produzione della vettura, sono tornati in piena attività

Moderna, giovane e sostenibile: sono queste principalmente le caratteristiche della nuova 500 elettrica prodotta negli stabilimenti di Mirafiori a Torino. L'obiettivo di Fiat è quello di convertire all'elettrico la maggior parte della clientela e fare in modo che non torni più alla combustione: "Abbiamo un dovere morale nei confronti del pianeta" ha dichiarato Olivier Francois, amministratore delegato del gruppo. E per rendere più attrattivo l'elettrico ci si è concentrati soprattutto sull'autonomia (fino a 320 km), la ricarica (fast charging, 50 km nel tempo di un caffè, ndr) e la modalità di guida: silenziosa, gradevole e facile.  

Stile e modernità

La nuova 500, ideata, disegnata e prodotta in Italia, ha conservato una somiglianza estetica con quella originale ma presenta il 96% di rinnovamento dei suoi componenti. Lo stile della vettura simbolo della Dolcevita non è stato quindi alterato: il disegno resta semplice, ma le dimensioni aumentano leggermente pur rimanendo quelle di una citycar compatta e aerodinamica. L'auto si guida come una normale vettura a combustione con cambio automatico, ma offre esperienze di conduzione completamente nuove, dalla modalità "range", l'ideale per consumare poco, alla "sherpa". La nuova 500 è una vettura d'eccezione e come tale non poteva non avere un testimonial dello stesso livello: l'attore Leonardo Di Caprio, non a caso icona della nuova mobilità e degli attivisti impegnati contro il cambiamento climatico.  

Sostenibilità fin dalla produzione

Grazie alla produzione della nuova 500 gli stabilimenti di Mirafiori sono tornati in piena attività. Con i loro 81 anni di cultura manifatturiera dell'automobile alle spalle, tutte le aree di lavoro - una sorta di "Mirafiori Lab", dunque improntate al futuro - sono progettate per essere flessibili e connesse. Da sottolineare la sostenibilità degli impianti: dalla modalità di verniciatura tutta green alla presenza di pannelli solari. Inoltre i tessuti per gli interni dei veicoli sono in Sequel, ottenuto dal riciclo delle plastiche raccolte dai mari, la vernice utilizzata è all'acqua e i poliuretani vegani prendono il posto delle vere pelli. 

Prezzi e versioni

La Lounge a benzina parte da 17mila euro; la Dolcevita di gamma dai 23mila mentre la entry con gli incentivi va dai 19.900 euro in su. La nuova Fiat 500 elettrica si articola inoltre nelle versioni Action, Passion e Icon, grazie anche alla creatività e all'ispirazione di Lapo Elkann.

Action si rivolge prevalentemente ai giovani ed è dedicata a chi vive intensamente la città. Eco responsabile e amata dai Millenials, la Action ha un'autunomia di 185 km e si ricarica in media ogni 3 giorni. Ha il bluetooth integrato e riconosce la velocità avvisando il guidatore in caso di eccessi. Inoltre frena in presenza di pedoni e ciclisti. Poi c'è la versione Passion, per chi vuole l'innovazione. Questo modello presenta il massimo dell'autonomia: fino a 320 km e si ricarica dell'80% in soli 35 minuti. Passion è inoltre sempre connessa con tutti i servizi dello smartphone. Infine c'è Icon, la vettura che dà il massimo in termini di stile, materiali e tecnologia ed è completa di tutto. Climatizzatore automatico, volante in ecopelle e schermo da più di 10 pollici, con navigazione integrata. 

Personalizzazione e colori

Inoltre i modelli sono altamente personalizzabili: sarà difficile infatti incontrare due 500 uguali. I nuovi accessori sono coerenti con lo spirito del modello e sono stati accresciuti l'elemento fashion e la raffinatezza ecologica, dentro e fuori dall'auto. Le gamme di colori evocano le nuances che si trovano in natura e sono per lo più cangianti: si va dall' ocean green al celestial blue, dall'electric bronze al glacier blue. Ma a meritare una nota positiva è l'innovativo e originale "rose gold", apprezzato particolarmente dalla clientela femminile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento