rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Economia Settimo Torinese

La NBT di Settimo Torinese fa un passo indietro: revocati i licenziamenti

A gennaio tavolo in Regione Piemonte

Passo indietro della Numero Blu Torino di Settimo Torinese che la scorsa settimana aveva annunciato, senza alcun preavviso, il taglio di otto posti di lavoro e il trasferimento della sede aziendale a Moncalieri. L'azienda, dopo la protesta dei lavoratori, ha fatto una parziale marcia indietro. 

I lavoratori della NBT martedì 21 dicembre hanno manifestato davanti al consiglio regionale del Piemonte ed è dopo quell'occasione che la Regione Piemonte ha chiesto un incontro all'azienda fissato per il 29 dicembre. Incontro che l'azienda ha accolto, ma che ha voluto rinviare alla prima metà di gennaio per poter garantire al tavolo la presenza dell’Amministratore Delegato. 

L'azienda inoltre ha annunciato di aver revocato il licenziamento degli otto lavoratori in somministrazione che avevano un contratto in scadenza al 31 dicembre 2021. Apertura anche sul nodo del trasferimento della sede aziendale da Settimo Torinese a Moncalieri. "È sicuramente un elemento positivo e apprezzabile la pronta risposta aziendale alle Istituzioni e la disponibilità al confronto accompagnata dalla revoca momentanea dei tagli ai somministrati che erano già stati ufficializzati ai lavoratori interessati", ha detto Bianchino Vito della Fim Cisl, "È però solo un primo passo, perché la questione del trasferimento permane, come permane l’attenzione sugli eventuali esuberi, che comunque, seppur sospesi, di fatto sono stati palesati". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La NBT di Settimo Torinese fa un passo indietro: revocati i licenziamenti

TorinoToday è in caricamento