Mercoledì, 22 Settembre 2021
Economia

Piemonte, netto calo delle compravendite residenziali nel 2012

I dati della Nota territoriale evidenziano soprattutto una forte flessione nelle provincie di Asti e Biella; Torino solo ottava in Italia come volume totale di compravendite

I dati della Nota territoriale, realizzati dall'ufficio Provinciale di Torino grazie alla collaborazione con la Direzione Centrale dell'osservatorio del mercato Immobiliare e Servizi estimativi, testimoniano una netta flessione delle compravendite residenziali in Piemonte: nei primi 6 mesi dell'anno sono state solo 20.435 che corrispondono a un calo complessivo del 22.2%.
 
 I cali in percentuale più evidenti si sono registrati soprattutto nelle provincie di Asti e Biella (rispettivamente 30.9% e 31%). Per quanto riguarda i soli capoluoghi di provincia Novara (calo del 35,1%) e Alessandria (37,7%) si aggiudicano il primo e secondo posto per variazione negativa di transizioni; il comune di Torino  con un calo pari al 19,8% rispetto al primo semestre del 2011 occupa l'ottava posizione fra le maggior città italiane come volume di compravendite.
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piemonte, netto calo delle compravendite residenziali nel 2012

TorinoToday è in caricamento