rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Economia Settimo Torinese

Sciopero alla NBT di Settimo: l'azienda ha annunciato il trasloco a Moncalieri, coinvolti 130 lavoratori

Sarebbero costretti a percorrere 1.000 chilometri in più al mese

Incroceranno le braccia oggi, mercoledì 15 dicembre, i 130 lavoratori della NBT - Numero Blu Torino di Settimo Torinese. Si tratta degli stessi ex lavoratori della Olisistem che sono addetti alla gestione Filiale On line di Intesa San Paolo.

A fare scattare lo stato di agitazione l'annuncio dell'azienda dello spostamento della sede di lavoro da Settimo Torinese a Moncalieri e la non conferma di 23 lavoratori somministrati. L'azienda del gennaio del 2020 in un accordo sindacale si era impegnata a non spostare la sede dell'azienda dal territorio in cui si trovava, impegno che non è stato mantenuto. 

Sono dunque 130 i lavoratori che verranno spostati a Moncalieri. Quasi tutti i lavoratori, comunica la Fim Cisl Torino e Canavese, sono part time a quattro ore. "Prevedere lo spostamento della sede a Moncalieri significa gravare i lavoratori di ulteriori 1000 Km mese in più di viaggio rispetto agli attuali e oltre 2 ore giornaliere di tempo di viaggio in aggiunta a quello attuale", scrivono i sindacati in una nota. 

"In sostanza", continua la nota sindacale, "buona parte dei lavoratori si troverà da primi calcoli effettuati a dover sostenere costi di viaggio che alla fine in molti casi ridurranno la retribuzione mensile a 350/400 Euro. Inaccettabile". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero alla NBT di Settimo: l'azienda ha annunciato il trasloco a Moncalieri, coinvolti 130 lavoratori

TorinoToday è in caricamento