rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Economia Bricherasio / Strada Canavero, 32

Addio a Claudio, una vita per l'agricoltura e le sue vigne

Stroncato da un malore

E' morto improvvisamente per un malore nella mattinata di oggi, lunedì 16 aprile 2018, Claudio Rivoira, storico viticoltore e allevatore di Bricherasio. Aveva 55 anni e lascia la moglie, Marinella Lausarot, e tre figli.

Oltre che per la sua azienda vinicola, è noto per il suo impegno nella Confederazione Italiana Agricoltori (Cia), di cui era stato vicepresente per 20 anni tra la fine degli anni '90 e il 2017.

Attualmente era vicepresidente di Condifesa Torino, consigliere di amministrazione del Gal Escarton e Valli Valdesi e consigliere di amministrazione della Vignaioli Piemontesi. E’ stato anche presidente della Cantina sociale di Bricherasio.

"Claudio - ricorda Roberto Barbero, presidente provinciale di Cia - era una persona molto generosa e amata da tutti. Alla nostra organizzazione ha dato molto, ricoprendo ruoli direttivi fin dalla metà degli Anni Ottanta. Era un vero agricoltore, saggio e pragmatico".

Nella mattinata di oggi c'è stato un disperato tentativo di salvarlo con l'intervento dell'elisoccorso, ma purtroppo quando i soccorritori sono arrivati nella sua azienda di strada Canavero 32, al confine con San Secondo di Pinerolo, non c'era più nulla da fare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Claudio, una vita per l'agricoltura e le sue vigne

TorinoToday è in caricamento