Metropolitana 1 verso ovest: parte la tratta Fermi-Collegno Centro, lavori a giugno

Firmato il contratto

Immagine di repertorio

Infra.To ha siglato il contratto per la realizzazione delle opere civili del primo lotto Fermi-Collegno Centro della Metropolitana di Torino con l’ATI composta da ICI Italiana Costruzioni Infrastrutture Spa (Mandataria 50,22%) - Aleandri Spa (Mandante 24,69%) - Monaco Spa (Mandante 24,40%) - Gimac Holding srl (Mandante - 0,69 %).

L’ATI guidata da Ici darà l’avvio dei lavori all’inizio del mese di giugno 2019 con l’installazione del campo prove su via De Amicis, nel quale verranno eseguiti e verificati i consolidamenti dei terreni, e la presa delle aree di cantiere lungo il tracciato. La cantierizzazione dell’opera e i lavori propedeutici per la realizzazione della metropolitana sono stati invece avviati ad opera di Smat con lo spostamento dei primi sottoservizi alla fine del mese di dicembre 2018. L’opera ha un valore di 58 milioni di euro e sarà realizzata in circa 4 anni.

Parallelamente Infra.To sta ultimando la progettazione esecutiva del secondo lotto Collegno Centro-Cascine Vica al termine della quale seguiranno le procedure per indire la gara di appalto dei lavori.
 

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento