Economia

"Presenteremo a Cota un decalogo per la semplificazione burocratica"

Mariella Enoc, presidente di Confindustria Piemonte, chiede di fare in fretta: "Allo stato attuale i tempi medi per ottenere le autorizzazioni restano di circa un anno, quando non sono due"

"Nei prossimi giorni presenteremo alla giunta del Piemonte un decalogo per la semplificazione burocratica": lo ha annunciato oggi Mariella Enoc, presidente di Confindustria Piemonte, in una tavola rotonda che si è svolta durante la presentazione di 'Piemonte in cifre 2011'.

"In questi anni - ha detto Enoc - la strada della semplificazione è stata tentata più volte, ma i tempi medi per ottenere le autorizzazioni restano di circa un anno, quando non sono due. Vorremmo che il decalogo avesse tempi e verifiche certe", ha aggiunto.

Nel documento, gli industriali piemontesi chiederanno al governo regionale di legiferare quando serve e di delegiferare quando è possibile, per evitare che alcune norme siano in contrasto tra loro e scongiurare la crescita smisurata della legislazione regionale. Secondo Unioncamere, i costi sostenuti dalle imprese per adempimenti amministrativi sono di circa 12 mila euro per impresa.

"Il recupero della competitività aziendale - ha sottolineato nel suo intervento Ferruccio Dardanello, presidente di Unioncamere Piemonte - va sostenuto anche attraverso un abbattimento degli oneri legati agli adempimenti burocratici a carico delle imprese. Massimo Giordano, assessore regionale alle Attività produttive ha detto che "la semplificazione è fondamentale, la Regione sta lavorando per ottenerla" e ha annunciato che "entro l'estate partiranno tre nuovi Piani strategici su giovani, internazionalizzazione e confidi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Presenteremo a Cota un decalogo per la semplificazione burocratica"

TorinoToday è in caricamento