menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco i vincitori della sfida di 48 ore no-stop per giovani talenti della robotica umanoide

Concluso pochi minuti fa il Robothon al grattacielo di Intesa Sanpaolo. Per la squadra vincitrice uno stage di formazione dalla durata di sei mesi presso Intesa Sanpaolo Innovation Center

Si è conclusa poco fa la competizione Make it real: Robothon, il primo hackathon sulla robotica umanoide che ha coinvolto in una due giorni no-stop, giovani talenti italiani desiderosi di mettersi alla prova., promossa e organizzata da Intesa Sanpaolo presso il suo grattacielo di Torino. I componenti del team vincente dal nome “UHero” sono: Andrea Carlesimo, Giovanni Corvini, Michele Cipriano, Riccardo Fabrizi, Roberto Rovella, (al link trovate alcune foto dei vincitori: https://we.tl/dDJpNzjzDQ)

La squadra ha lavorato sulla challenge di Euronics, “A human touch in a digital world” di Euronics. Con l’obiettivo di supportare il personale nei negozi Euronics grazie all’interazione tra il Robot umanoide ed il cliente il team ha proposto una soluzione integrata con diversi sistemi digitali come email e chat durante l’esperienza del cliente in negozio sfruttando il potenziale generato dai social robot.

Il team vincitore della sfida parteciperà ad uno stage remunerato della durata di sei mesi presso Intesa Sanpaolo Innovation Center. La competizione era rivolta a studenti e laureati in ingegneria, robotica, informatica, service e ux design che hanno risposto ad una call sui profili social di Intesa Sanpaolo e per affrontare, divisi in squadre, una delle cinque sfide proposte da una giuria formata da manager del Gruppo Intesa Sanpaolo e delle quattro aziende partner: Euronics, Leroy Merlin, OVS e Sea Milan Airport.

Il filo conduttore della due-giorni era la sperimentazione e programmazione di robot rispetto ai bisogni degli utenti, con l’obiettivo di renderne utile e semplice l’interazione. Durante l’evento i partecipanti si sono affrontati utilizzando dodici robot Pepper prodotti da SoftBank Robotics, partner dell’iniziativa insieme a Softec.

La selezione è avvenuta mediante l’innovativo format di selezione Make it Real. Le squadre, con il sostegno di tutor aziendali e osservate nelle dinamiche relazionali e realizzative, hanno sviluppato le sfide proposte in tre fasi: analisi, programmazione di un prototipo e presentazione finale. La giuria ha attribuito punteggi individuali e di squadra rispetto a ogni fase, determinando una classifica finale che definirà la squadra vincitrice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento