Economia La Loggia

Mahli, cassa integrazione per i lavoratori di Saluzzo e La Loggia

“L’11 gennaio si terrà un incontro per la sottoscrizione dell’accordo sull’utilizzo della Cassa Integrazione Straordinaria per la Mahle Componenti. L’intervento è necessario in attesa della ripresa"

Per il prossimo 11 gennaio è stato fissato un incontro per sottoscrivere l'accordo della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori della Mahle Componenti. Lo ha annunciato l'assessore regionale al Lavoro Claudia Porchietto. "E' un intervento necessario in attesa della ripresa. La Regione continuerà a monitorare la situazione per tutelare i lavoratori coinvolti”.

L'azienda, che opera nel comparto automotive producendo e commercializzando pistoni per auto e veicoli commerciali, in Piemonte ha due stabilimenti: il primo a La Loggia e il secondo a Saluzzo. “La società negli ultimi anni a Saluzzo ha investito nell’ammodernamento dei propri impianti produttivi con investimenti di oltre 12milioni di euro nel biennio 2011/12 - aggiunge Porchietto -. A La Loggia sono stati installati impianti per una nuova linea e macchine automatiche di montaggio (Mercedes e BMW) e un nuovo impianto di grafitatura. Si tratta quindi di un’azienda che ha migliorato la propria produttività e che punta a continuare a investire in Piemonte. Oggi paga esclusivamente il conto di una ripresa che tarda ad arrivare nei tempi previsti”.

Lo scorso 10 dicembre è stata attivata la procedura per la richiesta di cigs per "crisi aziendale" da parte della Mahle. Questa decorrerà dal 14 gennaio 2013 per 12 mesi e vedrà interessati tutti i 614 dipendenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mahli, cassa integrazione per i lavoratori di Saluzzo e La Loggia

TorinoToday è in caricamento