menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maglia nera, a Torino lo scettro di città più cassintegrata d'Italia

I dati arrivano dal rapporto sulla Cig della Uil dal quale emerge che nella regione, nel mese di agosto, c'è stato un calo del 2,4%

Con 43.284.481 di ore richieste dall'inizio dell'anno Torino si conferma la provincia più cassaintegrata d'Italia mentre il Piemonte, dove in 8 mesi sono state chieste 58.493.717 ore, resta la seconda regione italiana con una diminuzione complessiva dello 0,1% (-45,7% ordinaria, +45,5% straordinaria, -73,1% in deroga).

I dati arrivano dal rapporto sulla Cig della Uil dal quale emerge che nella regione, nel mese di agosto, sono state richieste 3.592.618 ore di cassa integrazione, in calo del 2,5% rispetto a luglio (+75,8% ordinaria, -31,6% straordinaria, +20,2% deroga).Complessivamente ad agosto sono stati oltre 21 mila i lavoratori interessati, in calo di 552 unità rispetto al mese precedente, mentre a livello di singole province i dati sulla cassa sono Asti +162%, Verbania +114,6%, Vercelli +15,1%, Torino +8,3%, Novara -24,9%, Alessandria -37,2%, Cuneo -47,2%, Biella -51,9%. Nei settori produttivi si registra -6,8% nell'industria, +17,3% in edilizia, +30,7% artigianato, +31,5% commercio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento