Giovedì, 16 Settembre 2021
Economia

Il Libano incontra il Piemonte

Il 19 e 20 aprile a Torino operatori e contractor da Beirut si confrontano con le aziende piemontesi dei progetti camerali Tender, Think up ed ECOmpanies.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Una delegazione di imprenditori libanesi sarà presente in città il 19 e 20 aprile per incontrare le aziende piemontesi di Tender (gare d’appalto internazionali), Think Up (ICT) ed ECOmpanies (Energia e Ambiente), progetti della Camera di commercio di Torino gestiti dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione.

La delegazione è composta da 6 aziende dei settori ICT, architettura e ingegneria, infrastrutture ambientali, meccanica, energia, trasporti, gestione rifiuti. Alla giornata parteciperà anche Roger Khayat, economic advisor della Camera di commercio di Beirut.

Nella mattinata del 19 operatori e contractor libanesi presenteranno a tutte le imprese piemontesi interessate i propri piani di sviluppo e fabbisogni di acquisto; nel pomeriggio, domani e dopodomani, seguiranno più di 60 b2b tra le aziende della delegazione e quelle aderenti ai progetti camerali.

“Da un paio d’anni – racconta il Presidente della Camera di commercio di Torino Alessandro Barberis – insieme al Ceipiemonte portiamo le aziende piemontesi a Project Lebanon, fiera edilizia di riferimento per tutto il Medio Oriente dove saremo presenti anche quest’anno dal 5 all’8 giugno”.

Nell’occasione della fiera, lo scorso anno a Beirut, la Camera di commercio ha raccolto le richieste da parte di contractor libanesi interessati alle aziende piemontesi. ”Oggi - aggiunge Barberis - quei primi contatti si concretizzano, dopo un accurato lavoro di selezione e di matching sulla base dei profili delle imprese che fanno parte dei nostri progetti speciali”.

L’area allargata del Mediterraneo sta attirando sempre di più l’attenzione della Camera di commercio di Torino, il Libano in particolare è stato individuato come paese target di alcuni dei progetti speciali dell’ente. Nel Paese sono infatti in programma grandi iniziative di rinnovamento in ambito infrastrutturale, ambientale e nel settore energia. Possono quindi nascere interessanti opportunità per le imprese piemontesi che operano nel campo della consulenza ingegneristica per le opere (in particolare idrauliche), nel settore ambiente (trattamento rifiuti e acque), nelle energie rinnovabili e nelle soluzioni ICT per infrastrutture, ambiente ed energia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Libano incontra il Piemonte

TorinoToday è in caricamento