Economia

Le 10 parole più difficili da pronunciare in inglese per un italiano

Pensare in inglese mentre si parla e avere un'ottima base grammaticale sono due elementi essenziali per riuscire a comunicare in inglese. Tuttavia, un'altra abilità fondamentale per una buona comprensione e una comunicazione efficace è la pronuncia. Con un valido corso di inglese a Torino e molta pratica è possibile imparare la corretta pronuncia dei vocaboli inglesi, anche dei più complicati. Ma quali sono le parole che più italiani sbagliano a pronunciare in inglese? Scopriamolo di seguito.

            1. Wednesday

Il giorno che separa in due la settimana, mercoledì, è un osso duro per gli italiani che imparano l'inglese. Nonostante la presenza in successione di due consonanti, atipica per i madrelingua italiani, la d risulta essere muta. La parola si pronuncia, dunque uens-dei.

            2. Recipe

La parola ricetta, in inglese, confonde molto gli italiani. Se non la scambiano per la parola receipt (ricevuta), la pronunciano male: c'è chi dice resaip tagliando di conseguenza la vocale finale e chi non pone l'accento sulla prima sillaba. La giusta pronuncia è /?res?p?/.

            3. Listen

La parola listen, che significa ascoltare, si pronuncia “lissen”, essendo la t muta come nel caso di mercoledì.

            4. Women

Tra le parole che confondono maggiormente gli italiani women ricopre le prime posizioni. Non solo rappresenta l'irregolare plurale della parola woman, ma è anche molto spesso pronunciato “uomen”. In realtà, la pronuncia corretta, è “uimin” (/?w?m?n/).

            5. Pregnant

La parola pregnant indica lo stato interessante di una donna. Nonostante sia una bellissima parola per il significato che porta, rappresenta un grosso ostacolo per l'italiano alle prese con le lezioni d'inglese. Il suono gn è uno dei più complicati da apprendere per i bambini italiani e, oltre al danno, anche la beffa: in molte altre lingue il suono gn non esiste. Nel caso della parola pregnant la g ha un suono molto forte e la pronuncia corretta è preg-nant.

Per non sbagliare più la pronuncia iscrivetevi alla scuola di inglese Torino.

            6. Island

Ci troviamo di fronte all'ennesimo caso di consonante che non dovrebbe essere pronunciata, ma che molti italiani, comunque, pronunciano ugualmente. La parola island da molti aspiranti anglofoni viene pronunciata con tanto di s: si tratta, anche in questo caso, di una consonante muta, che non deve essere pronunciata. Il modo giusto suona come “ailand”.

            7. Cracker

I noti snack che molte persone consumano per uno spuntino veloce sono oggetto di una pronuncia tipicamente italiana, ma sbagliata dal punto di vista inglese. Cracker si pronuncia esattamente come si legge, la a non si trasforma in e.

            8. Flash

Il flash della fotocamera si trasforma, spesso, in carne quando si pronuncia questa parola da madrelingua italiani. Come nel caso di cracker, anche per flash la a non si trasforma in e. La parola flesh significa, infatti, carne!

            9. Apple

Probabilmente si tratta della prima parola che molti imparano quando iniziano a prendere lezioni d'inglese. Apple significa mela e, in particolare negli ultimi anni, è diventata una parola molto utilizzata grazie alla messa in commercio del noto melafonino. Molti italiani pronunciano eppòl questa parola che, invece, dovrebbe essere pronunciata appol.

            10. Heart

La r che si trova al cuore della parola inglese heart è praticamente quasi del tutto muta. Proprio per questo motivo è facile confonderla con earth o con la parola hurt.

Per non rischiare di pronunciare in maniera sbagliata alcune delle parole più comuni dell'idioma che unisce il mondo, iscriversi a una scuola d'inglese valida consentirà di migliorare la propria pronuncia e di evitare i comuni errori che vi abbiamo elencato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 10 parole più difficili da pronunciare in inglese per un italiano

TorinoToday è in caricamento