rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Economia Centro / Piazza Castello

Tasse, la Regione Piemonte non tocca le aliquote Irpef: "È un aiuto alle famiglie in difficoltà"

Il provvedimento costa all'amministrazione regionale oltre 11 milioni di euro

Approvato dal consiglio regionale del Piemonte il provvedimento di adeguamento dell'addizionale Irpef regionale alla nuova normativa nazionale. La Regione Piemonte ha deciso di mantenere la stessa addizionale precedente e preservare anche alcune detrazioni.

A decorrere dal 1° gennaio 2022, a partire dal periodo di imposta 2022, l'addizionale regionale all'imposta sul reddito delle persone fisiche sarà determinata per scaglioni di reddito applicando le seguenti maggiorazioni all'aliquota dell'addizionale regionale all'IRPEF di base: 0,39% per i redditi sino a 15.000,00 euro; 0,90% per i redditi oltre 15.000,00 euro e sino a 28.000,00 euro; 1,52% per i redditi oltre 28.000,00 euro e sino a 50.000,00 euro; 2,10% per i redditi oltre 50.000,00. 

Inoltre Le famiglie con più di tre figli godranno di una detrazione di 100 euro a figlio, e quelle con figli portatori di handicap avranno una detrazione di 250 euro a figlio.  Andrea Tronzano, assessore al bilancio della Regione Piemonte ha spiegato che le misure "rappresentano un aggravio per il già difficile bilancio della Regione di 11.241.000 euro, ma pensiamo che sia un investimento giusto e importante, in quanto vanno ad aiutare le famiglie, in particolare quelle più esposte alle difficoltà del momento". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse, la Regione Piemonte non tocca le aliquote Irpef: "È un aiuto alle famiglie in difficoltà"

TorinoToday è in caricamento