Economia

Difendiamo il piccolo commercio dalle grandi catene commerciali

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

La scorsa notte, alcuni militanti di Gioventù Italiana Torino hanno effettuato un'attività di volantinaggio presso la zona del Parco Dora e dell'Enviroment Park per manifestare in difesa della categoria dei piccoli commercianti che, a causa della direttiva comunitaria 123/2006 (Direttiva Prodi-Bolkenstein) e del disegno di legge sulle liberalizzazioni attuato dal governo Monti a febbraio 2012, stanno pagando cara la crisi e tutte le sue conseguenze, rischiando di fatto di chiudere i battenti e di finite sul lastrico.

Il piccolo commercio è uno dei settori fondamentali per far ripartire l'economia reale e per favorire di fatto la ripresa economica, invece le direttive dell'Unione Europea e i provvedimenti del governo italiano stanno condannando a morte questo settore a beneficio della grandi catena commerciali in buona parte gestite da multinazionali straniere e da cooperative.

Non si può vivere esclusivamente di banche e di finanza creativa che generano solo speculazioni e che in un attimo sono capaci di spazzare via la ricchezza di un intero paese, riteniamo invece che l'unico modo per far ripartire il Pil e la crescita economia sia quella di stimolare l'economia reale attraverso i settori ad essa collegata (industria, commercio, manifatturiero, ecc.). Proprio per questo intendiamo esprimere solidarietà ai commercianti in difficoltà che stanno tentando in tutti i modi di resistere alla crisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Difendiamo il piccolo commercio dalle grandi catene commerciali

TorinoToday è in caricamento