Sabato, 18 Settembre 2021
Economia

Imu a Torino, arriva la stangata: tassa tra le più alte in Italia

L'arrivo dell'Imposta municipale sarà una doccia fredda per la città di Torino, che pagherà un dazio carissimo. Sono previste facilitazioni per i più bisognosi

A Torino si spenderà il 5,75 per mille sulla prima casa, il 10,6 sulla seconda. E' arrivata dal sindaco Piero Fassino e dall'assessore al bilancio Guido Passoni la proposta per i calcoli dell'Imu. Sono dati pesantissimi, se si pensa che il tetto massimo fissato dal Governo è del 6 per mille per la prima casa. 

Torino sarà dunque una delle città più tassate. D'altronde l'Imu, come ha spiegato lo stesso Fassino, è l'unica posta di bilancio, per un comune privo di fondi e sovvenzioni. Il 50% del denaro ricavato, inoltre, andrà direttamente allo Stato. Crescono anche l'addizionale Irpef, che raggiunge lo 0,8% (contro lo 0,5% precedente), e la fascia di esenzione Isee, che arriva a 11.200 euro. Fassino ha però aggiunto che il calcolo dell'Imu terrà conto di criteri di equità: -4,6 per mille su case popolari e coop indivise, -3 per mille sugli affitti convenzionati, -1 per mille sulle case fabbricabili, sconti sulla Tarsu e bonus per persone in difficoltà.

La proposta di Fassino e Passoni dovrà essere approvata dal Consiglio comunale entro il 30 giugno. Il testo definitivo sarà discusso ed emendato nel prossimo mese, e solo allora i dati diventeranno definitivi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu a Torino, arriva la stangata: tassa tra le più alte in Italia

TorinoToday è in caricamento