Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Grugliasco, dal Comune 1.600.000 euro per le fasce deboli: chi può accedere ai bonus

Erano risorse destinate a sagre ed eventi

Immagine di repertorio

Approvato dal Comune di Grugliasco un maxi piano di sostegno economico alle fasce deboli della popolazione. In totale è stato stanziato oltre 1.600.000 euro. Il sindaco, Roberto Montà: “Uno sforzo notevole per aiutare le fasce più colpite dalla pandemia”.  

Il Comune di Grugliasco ha fatto il suo personalissimo recovery fund mettendo mano alle casse dell'amministrazione per fronteggiare la crisi economica che l'emergenza covid si lascia alle spalle. Così i soldi avanzati dal bilancio del 2020 - 1 milione e 670mila euro – sono stati destinati nuovamente. Si tratta di risorse che nel 2020 erano state messe a bilancio per eventi, manifestazioni e altre spese per il funzionamento della macchina comunale.

Tra i servizi sovvenzionati ci sono quelli educativi, sportivi, aggregativi e culturali con un contributo pari a 400mila euro. Inoltre un bonus famiglie per attività, sportive, educative, servizi scolastici e saperi di un valore che varia tra i 100 e i 200 euro per le famiglie con figli in età compresa tra i 3 e i 16 anni con ISEE inferiore a Euro 30.000,00 (circa 2.200 beneficiari); assistenza alla disabilità con il sostegno alla frequenza dei centri estivi per bambini e ragazzi fra i 3 e i 14 anni con disabilità; dote nido con un voucher alle famiglie che si iscrivono al nido con le nuove tariffe con l'obiettivo di garantire il servizio a costo zero per famiglie con ISEE fino ad 11.650,00 euro e a meno di 100,00 euro per famiglie con ISEE tra gli 11.650,00 euro e i 19.350,00 euro. 

Per il tessuto economico colpito dalla crisi sono stati destinati 660mila euro oltre a altri 360mila euro dello Stato: ci sarà uno sconto del 50% sulla tassa rifiuti per le attività economiche colpite da chiusure e restrizioni legate alla crisi da covid. Inoltre le attività che dimostrano una perdita del fatturato tra il 20% e il 40% potranno richiedere al Comune un contributo dal 25% al 50%. 

È previsto anche un contributo al commercio locale a fondo perduto di 500,00 euro per 250/280 attività colpite da chiusure e restrizioni; una riduzione del canone per l'utilizzo delle palestre per i mesi da settembre a dicembre 2021 rivolto ad associazioni e società sportive al fine di favorire la sostenibilità della ripresa della pratica sportiva. 

Infine le ultime misure riguardano le persone fragili con sconti e contributi pari a 250mila euro tra i quali lo sconto sulla tariffa rifiuti per i nuclei familiari maggiormente colpiti dalla crisi che hanno beneficiato dei buoni solidarietà alimentare e del contributo affitti. 

“Nell'ultimo anno e mezzo abbiamo risparmiato una quota tale che ci ha permesso di studiare e attuare queste misure per restituire ai cittadini, sotto forma di servizi, i soldi risparmiati dall'avanzo di bilancio 2020 e far ripartire sia i bilanci familiari sia quelli delle attività produttive”, ha spiegato il sindaco Montà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grugliasco, dal Comune 1.600.000 euro per le fasce deboli: chi può accedere ai bonus

TorinoToday è in caricamento