menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricerca Confartigianato: Torino terza in Italia per gelaterie e birrifici artigianali

Battuta soltanto da Roma e Napoli. I prezzi dei prodotti sono in discesa

Torino si conferma tra i leader nazionali di gelaterie, pasticcerie e birrifici artigianali.

Secondo una rilevazione di Confartigianato, la classifica provinciale vede in testa Roma, con 900 negozi.

Medaglia d’argento per Napoli con 687 imprenditori, e  terzo posto per Torino, con 661 esercizi.

Negli ultimi anni il numero delle gelaterie a Torino è andato aumentando (tra il 2009 e il 2013 le imprese artigiane del settore hanno registrato una crescita cumulata del 5,6%, equivalente ad un tasso medio annuo del +1,4%), anche se nel 2014 il numero delle gelaterie hanno registrato una flessione di -15 in Torino città (358 nel 2014 contro 373 del 2013) e -18 in Provincia (804 nel 2014 contro 822 nel 2013).

Sempre secondo Confartigianato, sono circa 600 i gusti di gelato che si possono degustare ma, nonostante un’offerta quasi illimitata, i preferiti continuano a essere i classici: in testa il cioccolato, seguito da nocciola, limone, fragola, crema, stracciatella e pistacchio.

La qualità di birre e gelati artigiani è alla portata di tutte le tasche: l’analisi di Confartigianato mostra che a giugno 2016 il prezzo dei gelati è sceso dell'1,9% rispetto allo scorso anno, mentre quello delle birre è stazionario (0,2%).

Anche grazie anche ai prezzi contenuti, nei primi cinque mesi del 2016 le vendite al dettaglio dei prodotti alimentari crescono in valore dello 0,5% e in volume dello 0,6%, invertendo la tendenza negativa che durava da cinque anni.

“La genuinità delle specialità artigiane - sostiene il presidente di Confartigianato Torino, Dino De Santis - fa muovere l’economia e contribuisce a mantenere alta la bandiera del food made in Italy nel mondo. Non esistono limiti alla fantasia dei produttori di gelato e di birre. Ma, al di là delle ricette più o meno eccentriche per accontentare tutti i palati, rimane una certezza: quella che i prodotti artigiani sono realizzati secondo tecniche tradizionali, con materie prime rigorosamente fresche, e con un’attenzione sempre più diffusa a soddisfare particolari esigenze dietetiche o legate a intolleranze alimentari della clientela”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento