Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia Centro / Via Roma

Fnac chiude a Le Gru, negozio di via Roma per ora salvo

I lavoratori della Fnac de Le Gru saranno messi in cassa integrazione da metà febbraio. In via Roma cambia il metodo di vendita, si passa dal reatil allo shop in shop

Brutte notizie per i dipendenti della Fnac di Torino. A metà febbraio il negozio all'interno del centro commerciale Le Gru chiuderà i battenti. I lavoratori, una cinquantina, si troveranno senza lavoro e in cassa integrazione. Va meglio, ma non troppo, per i dipendenti che lavorano in via Roma, i quali non vedranno chiudersi il negozio, ma andranno in cassa integrazione a rotazione: quindici per volta.

La comunicazione è stata resa ufficiale dopo l'incontro che hanno avuto i vertici Fnac con i rappresentanti di Orlando City, la società che lo scorso 3 dicembre aveva acquisito il controllo dei sette negozi in Italia del gruppo francese. La decisione di chiudere, almeno temporaneamente, il negozio di Grugliasco, non è un caso singolo. Stesso destino per Roma e Firenze. Il provvedimento dovrebbe permettere di "minimizzare i costi", questo stando a quanto comunicato dalla stessa Orlando City.

In via Roma la Fnac resterà aperta ma cambierà la logica di vendita. Se fino ad oggi questa era stata al dettaglio, come in tutti i negozi, il futuro imminente prevede una vendita shop in shop, "più adatto per i negozi nei centri città a valorizzare i marchi dell'elettronica di consumo e dell'editoria". In pratica si passa ad una gestione più diretta dei fornitori, mentre Fnac si occuperà soprattutto della gestione dei servizi comuni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fnac chiude a Le Gru, negozio di via Roma per ora salvo

TorinoToday è in caricamento