Sabato, 25 Settembre 2021
Economia

Fiat: raccolta firme per abrogare il contratto di lavoro

La Fiom ha già raccolto oltre 19 mila firme per chiedere un referendum abrogativo del contratto di lavoro dello scorso 13 dicembre. "Ora tocca a Fim e Uilm", ha affermato il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini

La Fiom ha organizzato una raccolta firme all'interno degli stabilimenti Fiat per chiedere un referendum abrogativo del contratto di lavoro dello scorso 13 dicembre. Fino ad ora in 19.058 dipendenti hanno firmato, superando il quorum necessario fissato a 17.240. "In alcune aziende del gruppo - ha sottolineato Giorgio Airaudo, responsabile Auto della Fiom - ha firma oltre il 30% degli occupati".

Le firme sono state raccolte, in pochi giorni, in 67 siti Fiat, tra i quali non c'é la newco di Pomigliano. "Sono tutte certificate e sono quasi il doppio - ha sottolineato Airaudo - rispetto al numero degli iscritti Fiom negli stabilimenti Fiat, pari a 11.300. Hanno firmato anche iscritti e delegati di altre organizzazioni sindacali".

"Ora tocca a Fim e Uilm - ha affermato il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini - dire se vogliono accettare la richiesta dei lavoratori. Anche l'azienda deve dire se vuole ascoltare i suoi dipendenti. Se dovessimo perdere il referendum - ha continuato Ariaudo - ci assumeremo le nostre responsabilità e il gruppo dirigente Fiom andrebbe a casa". A prevedere il referendum abrogativo è l'accordo unitario del 14 dicembre 1993, lo stesso in base al quale Fim, Uilm, Ugl e Fismic hanno chiesto alle Rsu di votare sul contratto Fiat.

ROCCO PALOMBELLA (UILM) "Quella della Fiom è una pagliacciata, continua con la stessa musica di prima a prendere per i fondelli i lavoratori, utilizzando la stessa tecnica perdente degli ultimi anni". Così il segretario generale della Uilm, Rocco Palombella, commenta la raccolta delle firme da parte della Fiom per il referendum abrogativo del contratto Fiat. "Non hanno mai rispettato - osserva Palombella - l'esito di alcun referendum. Pensano davvero che i lavoratori possano accettare un referendum che abroghi un accordo? E poi la realtà é che oggi ci sono le rsa, la Fiom è fuori dal contratto nazionale e dalla Fiat". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat: raccolta firme per abrogare il contratto di lavoro

TorinoToday è in caricamento