Mercoledì, 22 Settembre 2021
Economia

Fiat vs Sindacati: il secondo round per il contratto dei lavoratori

All'Unione Industriale sono riprese le trattative per il nuovo contratto degli operai Fiat. Presente la Fiom che continuerà a dire "no" ad un accordo come quello di Pomigliano. Prossimo incontro lunedì 5 dicembre

Incontro Fiat Sindacati © Tm News Infophoto

E' iniziato da poco il secondo incontro tra la Fiat e i sindacati per il nuovo contratto. Diversamente da quanto accaduto lo scorso 29 novembre, al tavolo delle discussioni c'è anche la Fiom con il segretario provinciale Federico Bellono e Lino La Mendola. Anche quest'oggi l'accesso è bloccato dalle transenne e dalle forze dell'ordine, ciò nonostante gli operai dei sindacati di base e della Cobas hanno manifestato esponendo numerosi striscioni, fra i quali uno su cui si legge 'Marchionne giu' la maschera.


Fiom presente ma con l'idea fissa di dire "no" ad un accordo come a Pomgliano. "Quella in corso qui a Torino non è una trattativa, perché la Fiat sta solo comunicando che estenderà l'accordo di Pomigliano a tutti gli stabilimenti". Così Giorgio Airaudo, responsabile auto della Fiom, parla ai microfoni di Tgcom24 dei negoziati con Fiat. "Ciò che abbiamo ritenuto sbagliato a Pomigliano non lo firmeremo ora. Il governo deve intervenire - prosegue - e le parole di Marchionne sembrano un'intimidazione". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat vs Sindacati: il secondo round per il contratto dei lavoratori

TorinoToday è in caricamento