Economia Barca / Via Puglia

Fiat Powertrain, la luce in fondo al tunnel: reinseriti 300 operai

La New Holland ha richiesto di anticipare una commessa per la produzione di ventimila pezzi destinati al mercato Usa. Per far fronte all'ordinativo saranno reinserite allo stabilimento Iveco in via Puglia 300 persone. Di Parigi (Uilm): "Speriamo che almeno 50 interinali vengano confermati"

La Fiat Powertrain accelera e aumenta la produzione del suo motore F3. Merito della Case New Holland che ha richiesto di anticipare una commessa, inizialmente prevista per il 2012, per la produzione di ventimila pezzi destinati al mercato statunitense.

Aumento di produzione significa anche maggiore richiesta di personale e per far fronte all'ordinativo saranno reinserite nella produzione di via Puglia 300 persone, 50 come comando a distacco da Brescia, 50 dal gruppo Fiat di Mirafiori e San Mauro e 200 interinali sono stati richiamati.  

"E’ molto positivo, si stanno vedendo generali segnali di ripresa - spiega Gerardo Di Parigi, rappresentante sindacale per la Uilm - E’ anche la dimostrazione che il settore industriale torinese si muove bene sul mercato internazionale e ha ampie prospettive. Da parte nostra speriamo di poter riuscire a fare in modo che almeno 50 interinali vengano confermati alla fine della commessa. Le possibilità ci sono. La cassa integrazione è ormai ridotta all'osso". Dopo tre anni difficili di alti e bassi, tra turni di cassa integrazione straordinaria, il ritmo tra le linee della Fpt non è ancora tornato ai livelli di pre-crisi, ma il fermo coinvolge ormai solo pochi giorni al mese.

"Dal 2008 andiamo avanti con la cassa integrazione straordinaria - continua Di Parigi - L'anno più brutto è stato il 2009, quando facevamo anche tre settimane di fermo al mese. Il prossimo 24 luglio, la cassa integrazione scadrà e speriamo non ci sia bisogno di rinnovarla". Sono 2500 gli operai che lavorano nello stabilimento di via Puglia, 1000 per la produzioni dei motori, e 1500 divisi tra la produzione di ponti e cambi. Il motore F3 richiesto dalla Case New Holland, multinazionale di diritto olandese fornitore di prodotti per i settori delle macchine per l’agricoltura e il movimento terra in tutto il mondo, sarà montato sui trattori che lavoreranno la terra del Massachusset e dell'Illinois. Diecimila nuovi motori sono attesi entro settembre, altrettanti entro la fine dell'anno.  


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat Powertrain, la luce in fondo al tunnel: reinseriti 300 operai

TorinoToday è in caricamento