Giovedì, 13 Maggio 2021
Economia

La Fiat da il via libera alla nomina del delegati della Fiom

I vertici aziendali lo hanno comunicato oggi tramite una lettera. La risposta è arrivata in seguito alla sentenza della Corte Costituzionale dello scorso 23 luglio

La Fiat ha comunicato oggi alla Fiom che accetterà la nomina dei suoi rappresentanti sindacali aziendali a seguito della sentenza della Corte Costituzionale dello scorso 23 luglio.

Una decisione comunicata tramite lettera alla Fiom stessa, con cui l'azienda torinese "intende rispondere - viene spiegato in una nota - in maniera definitiva ad ogni ulteriore strumentale polemica in relazione all'applicazione della decisione della Suprema Corte". Quest'ultima ha fissato un carattere generale, ossia la titolarità dei diritti di cui all'articolo 19 dello Statuto dei Lavoratori alle Organizzazioni sindacali che abbiano partecipato alle trattative per la sottoscrizione dei contratti applicati in azienda. Per i responsabili del Lingotto la "riferibilità alla Fiom nella concreta situazione Fiat è più che dubbia".

"In ogni caso - scrivono ancora da Fiat - un intervento legislativo è ineludibile: la certezza del diritto in una materia così delicata come quella della rappresentanza sindacale e dell'esigibilità dei contratti è una condicio sine qua non per la continuità stessa dell'impegno industriale di Fiat in Italia".

Soddisfatta della comunicazione la Fiom. "Mi sembra una buona notizia il fatto che la Fiat decida di dar corso a quanto stabilito dalla Corte Costituzionale - ha commentato Federico Bellono -. Bisognerà fare molto rapidamente le valutazioni di ordine giuridico e confermare le nomine dei nostri rappresentanti sindacali, finora non riconosciuti dall'azienda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fiat da il via libera alla nomina del delegati della Fiom

TorinoToday è in caricamento